Economia e Lavoro

Made to Move, Made to Smile: Invisalign, insieme a ICF Italia e FabLab sostengono le coding girls

Made to Move, Made to Smile è il progetto promosso da Invisalign con la cooperazione di ICF Italia e FabLab Milano e il sostegno dell’Assessorato alle Politiche del Lavoro del Comune di Milano, che si impegna a favorire l’empowerment delle persone, con particolare attenzione alle donne, soprattutto nell’ambito del lavoro.

Come già accaduto nel 2016, Invisalign prosegue il suo cammino a sostegno dell’universo femminile, offrendogli oggi strumenti che possono cambiare il suo approccio alla vita e incoraggiandolo a rivoluzionare un ambito professionale che, per scetticismo o timore di non farcela, è spesso considerato appannaggio del mondo maschile: la programmazione informatica.

L’assessore alle Politiche per il Lavoro del Comune di Milano Cristina Tajani, che già nel 2016 aveva accolto con favore l’impegno di Invisalign nel sostenere le donne nel mondo del lavoro, commenta: ”Un progetto importante, che coniuga due aspetti fondamentali dell’attività dell’Amministrazione: lo sviluppo del lavoro, l’inclusione sociale e l’attenzione verso le donne. Con questa iniziativa diamo la possibilità alle donne qui impiegate di acquisire e investire sulla propria dimensione personale, dall’altra favoriamo lo sviluppo di nuove competenze legate all’utilizzo delle nuove tecnologie direttamente spendibili nel mercato del lavoro”.

MADE TO MOVE, MADE TO SMILE: alla scoperta delle proprie potenzialità e di nuove opportunità

Invisalign, tra i marchi leader mondiali dell’innovazione tecnologica, permette a 4 nuove donne (tra i 20 e i 45 anni) di mettersi alla prova, attraverso un percorso che le porterà, come obiettivo finale, a sviluppare competenze professionali nella programmazione informatica.

 

“In Invisalign, crediamo che il sorriso possa creare un futuro migliore. Attraverso il nostro nuovo programma vogliamo che il sorriso torni nelle vite delle donne e vogliamo permettere loro di realizzare il proprio vero potenziale nella vita professionale. Seguiremo le quattro partecipanti da vicino per vedere i progressi nelle loro carriere e vite” – commenta Fausto Grossi, General Manager Italy di Invisalign.

 

“Uno dei principali obiettivi del Coaching è contribuire ad aiutare più persone, a cambiare o ampliare il loro modo di pensare in una forma più utile ed efficace, affinché possano ogni giorno allargare la loro capacità di agire per raggiungere ciò che desiderano. È quindi stato per noi naturale partecipare e contribuire a questo progettocui i nostri coach hanno risposto entusiasticamente”: così esordisce, Luciano Boccucci, Presidente di ICF Italia 2017, chapter nazionale dell’International Coach Federation – la più importante associazione mondiale di coach che conta oltre 31.000 associati in 141 Paesi – che proprio quest’anno festeggia il 15° anno di attività in Italia e che sostiene Made to Move, Made to Smile. “Nostro compito sarà aiutare i quattro vincitori ad individuare quali sono le loro capacità nascoste e le opportunità che queste capacità rappresentano, in modo da dare vita ad un percorso di formazione ed auto-formazione in nuovi ambiti lavorativi”.

Invisalign permetterà alle donne coinvolte di realizzare l’obiettivo di Made to Move, Made to Smile: sviluppare competenze nel mondo della programmazione informatica e della creatività. Attraverso un ciclo di workshop mirati, Made to Move, Made to Smile offrirà alle candidate l’occasione per sviluppare competenze nel mondo della progettazione web e della creatività. Per questo le candidate impareranno ad utilizzare i principali applicativi del mondo digitale (Photoshop, Illustrator, InDesign per la parte di Graphic Design e CMS, WordPress e Dreamweaver per la parte di Web Design) per creare autonomamente un portfolio di lavori e mostrarlo online, costruendo e gestendo siti web.

Il FabLab Milano è un laboratorio di fabbricazione digitale con un obiettivo ambizioso: quello di sviluppare idee e progetti sostenibili e creare innovazione. Come molti Fablab della rete mondiale (la Fablab Network, che nacque 10 anni fa dall’MIT), Fablab Milano si propone di fornire accesso alla ricerca a tutti e offrire a chiunque la possibilità di sperimentare e acquisire nuove competenze tecniche.

Per questo Fablab Milano si propone spesso per formare studenti di tutte le età e avvicinarli al mondo dell’artigianato digitale e delle tecnologie emergenti; ma anche giovani, e imprenditori che hanno bisogno di specifiche competenze che vengono fornite attraverso l’affiancamento di studenti e professionisti in laboratorio.

Rispondi