Società

Il marketing cartaceo oggi: uno strumento ancora valido

Ma chi ha deciso che oggi il marketing cartaceo non funziona più? Ecco perché il marketing diretto su carta è ancora una risorsa preziosa.

Il marketing cartaceo, oggi, funziona ancora? ha senso, nell’era della comunicazione digitale e nel dominio delle relazioni su internet, investire nella stampa online o presso tipografie fisiche? In molti sostengono di no… ma hanno davvero ragione?

Il cartaceo funziona ancora…

Il cartaceo funziona ancora, nelle modalità e con gli approcci più funzionali allo scopo che l’azienda si prefissa. Di mezzi e di attività di promozione fisica ne esistono davvero tantissimi e molto sta anche nella capacità di scegliere lo strumento più adatto all’azienda, al pubblico cui ci si rivolge, al prodotto o servizio sponsorizzato. Spesso, la mancanza di risultati non dipende dall’inefficacia del mezzo in sé quanto dalle modalità poste in essere nella gestione della campagna pubblicitaria. Insomma, se hai deciso di distribuire volantini per la tua braceria di carne durante un corteo vegano non puoi certo pensare che la colpa dell’insuccesso sia attribuibile al volantinaggio.

… E non è fuori moda

Non è il canale in sé a stabilire su uno strumento è o non è attuale quanto, piuttosto, l’utilizzo che se ne fa. Credete davvero che, oggi, il biglietto da visita non serva più a nulla? Che il volantinaggio sia totalmente inefficace? Che i depliant non abbiano alcuna funzione divulgativa? Beh, forse non vi siete mai imbattuti in lavori di agenzie di comunicazione capaci e brillanti, in grado di realizzare lavori di straordinario impatto visivo e comunicativo.

E i costi? Abbordabili!

E non venite a parlarci di costi troppo alti o che non ripagano l’investimento! certo, una campagna che non converte non può che risultare dannosa, e ciò vale sia nell’online che nella realtà fisica. I costi però non rappresentano un reale problema, specie se la campagna si rivela azzeccata. I costi di promozione online sono solitamente molto più significativi e non sempre portano reali risultati.

Marketing mix è la risposta

Il marketing mix fa riferimento alla strategia di marketing integrata in cui ogni attività e strumento è parte di un unico, di un percorso compatto e univoco. Ad esempio, la cartellonistica per strada può dare visibilità al sito web che a sua volta rimanda alla pagina Facebook, dove è possibile stampare un buono o uno sconto che rimanderà il cliente in negozio.

Rispondi