Siti Web

Golee!, Il portale e l’app con i risultati dei campionati del Calcio Giovanile

Scritto da PressCom

Presentata la start-up sul calcio giovanile creata da un giovane manager tornato dagli Stati Uniti. Gestione delle società, vetrina calciatori e aggiornamenti, tutto sul sito www.golee.it e sull’app.

Tommaso Guerra e il resto del team di Golee, portale del calcio giovanile

Si chiama Golee! il nuovo hub italiano del calcio giovanile, creato dall’omonima start-up, che attraverso un portale web e un’app non solo fornisce informazioni aggiornate sui campionati, ma permette anche di gestire le società calcistiche, raccogliere statistiche, studiare le tattiche e dare visibilità ai giovani atleti. Un vero e proprio collettore di servizi, quindi, gratuiti, in grado di rivoluzionare il mondo che gira attorno al calcio praticato dai giovani e dai giovanissimi.

Dietro il progetto c’è Tommaso Guerra, giovane imprenditore, appassionato di calcio, nato nel 1990. Laureatosi con lode alla Lynn University in Florida, ha potuto conoscere da vicino il mondo del calcio statunitense, comprese le tecnologie e gli strumenti di marketing sportivo diffusi oltre oceano. Da qui l’idea di utilizzare le tecnologie digitali per valorizzare le potenzialità di questo settore e favorire la visibilità delle promesse più meritevoli del calcio giovanile.

Dopo alcuni anni di carriera come manager in Usa, Guerra è tornato in Italia e ha messo in piedi un team di giovani appassionati come lui per creare Golee!, un sito che riunisce in sé un gran quantità di strumenti al servizio dei ragazzi, delle società e degli allenatori, con l’ambizione di diventare, in breve tempo, il più grande portale di informazione sul calcio giovanile in Italia. Tommaso è l’amministratore ed il leader, mentre il team conta una decina di persone tra content manager, videomaker, marketing manager e giovani appassionati.

Golee! riunisce il mondo del calcio giovanile in un solo posto, dove si possono visualizzare le informazioni sulle società, gli allenatori e idi tutti i tesserati, i dati e i progressi dei ragazzi oltre a tutte le informazioni utili che possano mettere in evidenza i giovani calciatori, una vera e propria vetrina per il loro talento. L’aspetto social poi coinvolge tutti gli addetti ai lavori, dai giocatori, agli allenatori e preparatori, fino alla società e dirigenti. L’app è scaricabile gratuitamente da App Store e Play Store.

Il portale e l’app riportano i risultati dei campionati di tutte le categorie giovanili e parlano anche della vita del giovane sportivo, attraverso un blog che ne descrive tutte le fasi della sua esperienza. Al giocatore viene quindi creato automaticamente un curriculum calcistico, che può essere completato da immagini e video da lui stesso caricati, inerenti la sua esperienza sportiva, per mettersi in mostra e far parlare di sé.
Le società, invece, potranno usare Golee! come vero e proprio gestionale. Spesso infatti i dirigenti sono spinti più dalla passione per lo sport che da una indole manageriale. Gli strumenti del portale contengono tutto il necessario per gestire in modo agevole le società di calcio giovanile. Gli allenatori potranno usare Golee! per organizzare allenamenti e partite, ma anche utilizzare strumenti utili quali lavagne tattiche o riprese video da analizzare. Infine i tifosi potranno seguire particolari campionati o società o giocatori e rimanere quindi sempre aggiornati su questo mondo.

Al momento Golee! include i dati sui campionati giovanili di Marche, Emilia Romagna e Toscana, oltre che i maggiori campionati giovanili Nazionali, per un totale di 1300 società, e decine di migliaia di giocatori. “La sfida è riuscire gestire tutta la complessità che gira attorno a questo mondo – spiega Tommaso Guerra – ci sono tantissimi campionati diversi, con classi calcolate con logiche differenti. In Emilia Romagna, in Toscana e nelle Marche ci sono più di 400 campionati solamente prendendo in considerazione 3 categorie”. Il progetto prevede un rapido sviluppo in tutte le altre regioni d’Italia.

FontePresscom

Info sull'autore

PressCom

Rispondi

*