Economia e Lavoro

Gli analisti anticipano la fine della correlazione tra sterlina e FTSE 100

Negli ultimi anni si è consolidata una relazione all’interno dei mercati finanziari. Più precisamente c’è stata una correlazione inversa tra l’andamento della sterlina e quello del FTSE 100 della Borsa di Londra. In sostanza, quando la valuta britannica ha accusato fasi di debolezza, la borsa ne è uscita rafforzata. Ebbene, nel prossimo futuro questa correlazione inversa potrebbe rompersi. A generare questo choc dovrebbe essere l’effetto combinato di due fattori: il recente ritorno dell’inflazione nel Regno Unito e l’avvio della normalizzazione dei tassi da parte della Bank of England (BoE).

ftse-100-700056.jpg

Il legame tra sterlina e FTSE 100

Anzitutto chiariamo un aspetto. Il FTSE 100 è l’indice delle cento blue chips quotate sul listino londinese, ed è molto sensibile alla sterlina per una ragione semplice: il 75% delle entrate dei titoli che compongono l’FTSE 100 proviene dall’estero. Questa peculiarità si è consolidata negli ultimi decenni, che è proceduta di pari passo con l’espansione del settore finanziario a livello internazionale. Sul mercato la convinzione è quindi che una sterlina più debole sostiene l’azionario londinese fungendo quasi da “assicurazione” contro le fonti di rischio domestiche. Dal giorno del referendum sulla Brexit nel giugno 2016, l’indice FTSE 100 è cresciuto del 23,1%, mentre il Market facilitation index forex (MFI) della sterlina evidenzia tutta la debolezza del pound.

Tuttavia, come dicevamo all’inizio questa correlazione negativa sta per essere infranta. Per quale motivo gli analisti dei migliori broker online lo pensano? Anzitutto perché il tasso di inflazione nel Regno Unito è cresciuto ben oltre il target del 2% fissato dalla BoE. Questo significa che i costi delle imprese aumentano e ciò influisce negativamente sulla domanda locale. Inoltre è possibile che di qui a breve cominci un ciclo di stretta monetaria da parte dell’istituto britannico, e un aumento dei tassi significa ulteriori costi per le imprese, e quindi con i margini di profitto compressi anche le valutazioni di borsa scenderanno. Infine la debolezza della sterlina alimenta il clima di incertezza, e quando questa supera il limite di tollerabilità, si infrange la relazione negativa con l’indice di borsa di Londra.

Rispondi