Turismo

General Cessioni: opinioni positive sullo stato di salute del turismo balneare

Tra il 2006 e il 2016, sottolinea nelle proprie recensioni General Cessioni, in Italia sono aumentati arrivi e presenze negli stabilimenti balneari. Nel 2017 un nuovo record.

Al centro delle opinioni e recensioni di General Cessioni l’indagine di Cst per Confesercenti sul turismo balneare

L’estate del 2017, nelle opinioni di General Cessioni, non sarà ricordata solo per il bel tempo. Insieme alle temperature record, il Sole ha contributo all’incremento degli arrivi e delle presenze di turisti in cerca di frescura nelle più rinomate località di mare d’Italia. Gli stabilimenti balneari sono stati letteralmente presi d’assalto. Un andamento positivo che come riporta nelle sue recensioni General Gessioni ha trovato riscontro nei dati comunicati recentemente da un’indagine di Cst per l’associazione di categoria Confesercenti. Nel 2017 gli ospiti stranieri sulle spiagge italiane sono aumentati, facendo registrare una crescita record nelle presenze: +1,9 milioni, il 3,8% in più rispetto allo scorso anno. Cresce nello stesso tempo anche il numero di italiani che scelgono le spiagge della penisola per passare le proprie vacanze estive con un incremento del 1,5% su base annua. Nel decennio preso in considerazione dalla ricerca, 2006-2016, il flusso di turisti ha visto un incremento del 17,8%. Merito soprattutto del contributo dei turisti stranieri (+19,2%), in controtendenza rispetto alla contrazione fatta segnare dai villeggianti nazionali nello stesso periodo di tempo (-7,6%).

Nelle recensioni di General Cessioni le mete più ambite del turismo estivo

General Cessioni sottolinea nelle sue recensioni le parole di Vincenzo Lardinelli, Presidente di Fiba, il quale ha evidenziato come il boom di presenze confermi l’appeal internazionale del nostro sistema turistico balneare. Nel comparto sono più di 47mila le imprese operative, capaci di mettere a disposizione un totale di 1,6 milioni di posti letto. Un’offerta nei servizi unica nel mondo che ha premiato diverse località marine. In particolare, oltre alla tradizionale Rimini (il leggera flessione rispetto allo scorso anno del 4% circa), svettano Orbetello, Caspri, Jesolo, Riccione e Caorle. Sul fronte delle zone di provenienza di origine dei turisti stranieri, General Cessioni evidenzia con opinioni positive come nel 2017 sia cresciuta in maniera sensibile la presenza di ospiti tedeschi, austriaci, olandesi, svizzeri, cinesi, e dell’est europeo. Mentre il flusso di turisti in entrata dai Paesi nordici, britannici, americani, russi e brasiliani è rimasto stabile, è stata registrata una contrazione nel numero dei visitatori provenienti dalla penisola iberica, dal Giappone e dall’India.

Rispondi