Comunicati Stampa Moda Sport e Motori

Concerti ad alta quota: l’outfit giusto è firmato Fjällräven e Hanwag

Musica e natura, connubio perfetto. Quella dei concerti estivi ad alta quota è una tendenza che negli ultimi anni sta riscuotendo sempre più successo. Salire in vetta per immergersi nel piacere dell’ascolto, circondati dal panorama mozzafiato delle montagne, è un’esperienza magica che regala grandi emozioni.

Oltre al bel tempo e alla giusta compagnia, a giocare un ruolo fondamentale in queste occasioni è anche la scelta del corretto equipaggiamento. Principianti o trekker esperti, infatti, per tutti montagna fa rima con imprevisti. Partire ben attrezzati è quindi la prima regola per un’uscita di successo.

Scarpe

Must have assoluto di ogni uscita in montagna, eppure troppo spesso sottovalutato. Una buona scarpa da trekking è senza dubbio fondamentale per poter godere a pieno l’uscita senza rischiare di farsi male o di affaticarsi troppo. L’ideale è un modello da hiking o da trekking, leggero ma al contempo stabile e resistente, capace di fornire il giusto sostegno ed una buona trazione. Le proposte dell’azienda tedesca Hanwag possono essere personalizzate in base a sei diversi tipi di calzata e sono realizzate secondo la particolare costruzione con montaggio a strati, che consente alla calzatura di essere completamente risuolata dopo diversi anni.

Per lui e per lei: Hanwag Alverstone II GTX

Giacca
Fondamentale, sempre. Anche quando il sole splende in cielo. Perché gli acquazzoni di montagna, si sa, sono davvero imprevedibili. Una buona giacca impermeabile tiene all’asciutto all’occorrenza senza mai pesare troppo nello zaino. Con un occhio di riguardo alla natura e all’ambiente, meglio puntare su un modello Fjällräven, realizzato in poliestere parzialmente riciclato e impermeabilizzato con trattamenti DWR 100% PFC-free.


Per lui e per lei: Keb Eco-Shell Jacket
 

Pantaloni

Leggeri e traspiranti, ma resistenti al tempo stesso. Devono garantire massima libertà di movimento, assicurando protezione anche su rocce e sassi. La variante corta è perfetta per i climi caldi e per godere dei raggi del sole una volta arrivati in vetta. Quella lunga assicura maggiore protezione durante il percorso di salita e discesa. Il modello Keb Gaiter di Fjällräven consente di avere entrambe le versioni in un unico capo ed è realizzato in tessuto G-1000 Eco (65% poliestere riciclato, 35% cotone biologico).

Per lui e per lei: Keb Gaiter Trousers

Maglia
La regola è sempre una: vestirsi a cipolla. Un outfit multi-layer consente infatti di restare leggeri quando fa caldo e coperti quando fa più fresco, mantenendo sempre il corpo asciutto e alla giusta temperatura. Per le attività più intense, di salita o discesa, si può optare per un primo strato in lana Merino, perfetta a contatto con la pelle anche in estate, grazie alle sue eccellenti proprietà termoregolanti. Quella di Fjällräven è anche tracciabile e prodotta eticamente. Una volta arrivati in cima, si può invece indossare una t-shirt colorata in cotone biologico e, come secondo strato, una fresca camicia a maniche corte in tessuto traspirante.

Per lui: Keb Wool T-Shirt M,  Fjällräven Classic US T-Shirt M, High Coast Shirt SS M

Per lei: Keb Wool T-Shirt W, Fjällräven Classic HK T-Shirt, High Coast Stretch Shirt SS W

Cappello

Indispensabile sia per i percorsi in alta quota dove la vegetazione si fa più rada, sia una volta raggiunta la location del concerto, dove trovare un posto all’ombra risulta spesso impossibile.

Per lui e per lei: High Coast Vent Cap e Greenland Original Cap

Zaino

Leggero e non troppo grande, deve contenere l’essenziale e sfoggiare pratici ganci e tasche richiudibili. Meglio ancora se è dotato di cover antipioggia. Per lui e per lei: Abisko Hike 15