Casa

Caldaia và in blocco quando apri l’acqua calda. Ecco cosa fare.

Un problema comune che prima o poi si verifica in tutte le abitazioni è il blocco della caldaia. Se anche tu stai combattendo con questo fastidio, devi comprendere quali sono le cause che lo hanno determinato. Quando una caldaia si blocca, non funziona correttamente, questo avviene perché si attiva un sistema di sicurezza che impedisce il funzionamento in via preventiva prima di danni ulteriori quindi evita di tentare in continuazione. Ovviamente le cause possono essere molteplici: il calcare, l’aria nel radiatore, la bassa pressione dell’acqua oppure danni veri e propri ai sistemi.

caldaia in blocco

Caldaia bloccata quando si apre l’acqua calda

Uno dei problemi che si possono verificare è il blocco della caldaia quando si apre l’acqua calda. Se anche tu hai provato ad aprire il rubinetto e hai notato che la spia non si accende e non funziona il problema potrebbe essere relativo alla mancanza di acqua oppure ad un eccesso di gas. Per capirlo bisognerebbe sapere se il pistone interno si muove oppure se è bloccato. Ti stai chiedendo cosa potrebbe averlo provocato? In realtà qualunque cosa, dall’usura, al calcare o a qualcosa che è finito dentro la caldaia.
Quando il gas è troppo o troppo poco, la fiamma pilota non si accende e quindi di fatto la caldaia si blocca e non funziona. Può essere un problema temporaneo oppure permanente e richiede quindi l’assistenza di un tecnico. Per verificare, la prima cosa è vedere se i termosifoni funzionano, poi vedere se il gas esce correttamente dai fornelli. In questo modo avrai un quadro più delineato e potrai comprendere di cosa si tratta.
Il blocco della caldaia può determinare anche un danno importante al sistema elettrico, soprattutto se provi a compiere azioni di cui non conosci con esperienza la metodologia. In questo caso, un semplice difetto o problema come la presenza di troppo gas potrebbe diventare un problema gravoso sull’apparecchio. Potrebbe trattarsi oltre ad un mancato movimento del pistone che quindi consente all’acqua di diventare calda anche di un danno alla membrana interna che ha il compito di comandare l’accensione e la valvola che dirige il flusso. Una situazione molto delicata che richiede necessariamente il parere e lo studio di un esperto che possa vedere da vicino il problema e rendersi conto per quale motivo la caldaia va in blocco quando apri l’acqua calda. Se questo problema si presenta, rivolgiti ad un tecnico specializzato ed evitare di manomettere la caldaia che è uno strumento pericoloso e soprattutto complesso da smontare e rimontare.

Cosa fare in caso di blocco della caldaia

Ciò che puoi fare è verificare il codice di errore che viene segnalato dalla caldaia e vedere nel libretto delle istruzioni a quale problema è connesso. L’ideale però è sempre non armeggiare vicino a questi apparecchi a meno che non si abbia specifica competenza, si rischiano danni ben più ingenti di una semplice riparazione. Meglio contattare tecnici specializzati, come quelli di https://www.idraulico-roma.me/assistenza-caldaie-roma.html