Moda

Patrizia Fiandrini si racconta al microfono della giornalista Margherita Lamesta

Patrizia-Fiandrini
Scritto da Dominic Serra

image10.JPG

Eleonora Puglia Testimonial Patrizia Fiandrini 2017

Circondati dalla superba campagna toscana la giornalista Margherita Lamesta ed il giornalista Roberto Mostarda, quale voce itinerante nel documentario girato con la regia di Lino Del Vecchio sulla stilista Patrizia Fiandrini, hanno raccolto la testimonianza della designer che ha ospitato la troupe nella propria Maison circondata dall’affetto della sua famiglia e dei suoi colori.

Patrizia Fiandrini ha raccontato davanti alle telecamere i dettagli dei suoi inizi e di cio’ che ha determinato in lei, già façonista da più di trenta anni per le maggiori firme italiane, la scelta di scendere in campo con le proprie linee.

Donna determinata e coraggiosa, semplice nei modi e nei contenuti,  autentica in tutte le sue espressioni Patrizia Fiandrini ha comunque le idee molto chiare e la scelta delle strategie commerciali per le quali è fin dall’inizio seguita dallo Studio Del Vecchio ne è la riprova.

Lo scorso mese di giugno il Brand ha presentato in Roma (e non su Milano…) la sua prima collezione (Rebecca) per poi rilanciare a Catania, in occasione della finalissima mondiale di “The Look of The Year”, la prima linea della collezione “Helena” a suffragio della quale ha ottenuto un’ambito Award in compagnia di altri grandi firme del fashion quali Luca Litrico e Raffaella Curiel.

Per l’anno in corso la stilista ha scientemente disertato le piattaforme istituzionali decidendo di concentrarsi sulla organizzazione di salotti esclusivi ed itineranti al fine, come da lei stessa riportato, di rafforzare il rapporto interpersonale con i propri clienti e riconfermare il valore del B2C attraverso l’idea del dialogo e della privacy.

Merita assoluta attenzione l’intraprendenza di questa donna matura, gran lavoratrice, che a pochi mesi dalla presentazione del proprio marchio ha deciso di ampliare il proprio target di riferimento guardando ai giovani e decidendo di “ritirarsi” nel suo studio al fine di sviluppare un nuovo progetto stilistico che, pur nel rispetto della sua cifra classica, possa essere apprezzato dalle diverse fasce generazionali.

Il documentario, girato sapientemente dal giovane filmaker Federico Mancuso che già in precedenza è stato scelto per la realizzazione di un clip per la stilista, ha anche mostrato il volto di Paola Fiandrini, sorella di Patrizia e suo fondamentale braccio destro che, fin dai primi momenti, supporta e coadiuva la designer nelle attività in essere.

Nel prossimo mese di ottobre, presumibilmente in una città del centro Italia, Patrizia Fiandrini esporrà la sua nuova collezione in occasione di un’evento a respiro internazionale e sarà questa l’occasione per scoprire quale sia il linguaggio scelto per sollecitare con determinazione l’attenzione di un pubblico difficile quanto pretenzioso che caratterizza da sempre la peculiarità dei giovani consumatori.

 

 

Info sull'autore

Dominic Serra

Giornalista esperta in Haute Couture opera dal 1981 affianco alle maggiori testate di settore fornendo redazionali e consulenza per il reperimento delle notizie a respiro internazionale

Rispondi

*