Moda

Patrizia Fiandrini: Hand made & Fashion

particolare-uomo-Collezione-Helena
Scritto da Dominic Serra

Spesso si osserva senza guardare e sfuggono le ricchezze di un lavoro straordinario alla base di un progetto unico ed esclusivo. Sono poche le aziende che propongono un fashion sartoriale distante dai clichè imposti da un sistema sempre meno autentico e sempre più artificioso. Linee senza un’anima esaltate da una comunicazione al servizio del puro business e sempre più distante dal concetto di autenticità e creatività. A giugno sono invitata da un collega di Boston, ospite in un evento realizzato in una straordinaria cornice nella città di Roma, occasione della prima “uscita” ufficiale di un brand umbro che porta il nome della sua creatrice, Patrizia Fiandrini. Vedo abiti in pelle, in  tessuto, una giacca ed un giaccone in tessuto con le maniche in pelle, una collezione per l’uomo e la donna sapientemente combinati ed in armonia tra loro pur se diversi per genere e stile. Vedo l’eleganza e la qualità del manufatto, vedo il lavoro del bozzetto che racconta le idee e la sua realizzazione. In chiusura una gran sera degna dei  pricipali red carpet e dei maggiori palchi dei fashion week internazionali. Durante il cocktail ho modo di avvicinarmi ai capi e di osservarne i particolari. Noto le cuciture ed i bottoni, la ricchezza dei materiali mai ostentata ma chiaramente presente. Nei mesi a seguire il nome gira sul web e riconosco l’apprezzamento di altri colleghi che stimo e di cui conosco l’onestà professionale. Dietro le quinte un lavoro attento di un professionista, Lino Del Vecchio, che ho avuto modo di apprezzare a partire dalla fine degli anni 80 a Milano e di cui ricordo una straordinaria performance in via della Spiga in occasione di un grande evento del Gruppo “Seibu”.  E’ di questi giorni la notizia della partecipazione di Patrizia Fiandrini alla finalissima mondiale di “The Look of the Year” che si terrà a Catania e certamente la sua presenza in questa straordinaria Regione non passerà inosservata come non passerà inosservato il talento schietto e sostanziale della stilista agli occhi degli osservatori internazionali. Sarà interessante osservare la reazione delle platee newyorkesi e parigine che mi auguro possa quanto prima conoscere le idee e la qualità della stilista.RAY_6632.jpgRAY_6632.jpg

Info sull'autore

Dominic Serra

Giornalista esperta in Haute Couture opera dal 1981 affianco alle maggiori testate di settore fornendo redazionali e consulenza per il reperimento delle notizie a respiro internazionale

Rispondi

*