Gastronomia

Ecco un ristorante dove la cucina emiliana è regina

cucina.emiliana
Scritto da ZenzCom

Ricca, sostanziosa, generosa di sapori e di profumi: la cucina emiliana è una di quelle tradizioni gastronomiche che basta semplicemente nominare per evocare nella mente un tripudio di bontà.

Parlare di cucina emiliana, a dire il vero, non rende del tutto giustizia alla realtà dal momento che in questa regione d’Italia vi sono plurime cucine diverse tra loro appartenenti ai vari territori; per questo si preferisce riferirsi, più correttamente, a una “costellazione” di tradizioni culinarie che pur avendo basi in comune si sono evolute in modo spesso anche molto distinto l’una dall’altra.

I motivi di questa eterogeneità sono spesso riconducibili alla geografia: ad esempio nel piacentino, data la vicinanza alla Lombardia, la cucina locale risente fortemente dell’influenza di quest’ultima; le cucine dell’estremità orientale della regione invece, soprattutto quella ferrarese, fanno storia a sé rispetto a quelle del resto dell’Emilia Romagna anche e soprattutto in virtù dello stretto legame col mare.

Reggio Emilia si trova in una posizione piuttosto centrale a livello di geografia e di conseguenti tradizioni culinarie, ed è per questo motivo che in questa provincia si trovano alcuni dei ristoranti specializzati in cucina emiliana più apprezzati e celebri. Tra di essi ricordiamo la Clinica Gastronomica Arnaldo di Rubiera (RE), Stella Michelin ininterrottamente dal 1956.

 

Info sull'autore

ZenzCom

Rispondi

*