Eventi

Canapa in Piazza a Cori con la Festa della Semina

canapaie-di-oggi
Scritto da MarcoCastaldi

Domenica 2 Aprile, dalle ore 11:00, appuntamento a piazza Sant’Oliva per riscoprire usi e costumi legati alla canapa. In programma dimostrazioni, degustazioni, dibattiti e conferenze con politici ed esperti del settore, corso di canapicoltura e musiva live.

Domenica 2 Aprile, a Cori, nel piazzale di Sant’Oliva, si svolgerà la Festa della Semina ‘Canapa in piazza’. L’evento, organizzato dall’associazione Canapa Info Point (aka CIP) nelle persone di Markab Mattossi (Vice Presidente CIP) e Fabio Tambulani (Presidente CIP Cori), è figlio del progetto ‘Saracinesco in canapa’ al quale collaborano il Comune di Saracinesco (RM), le università e le associazioni che promuovono la reintroduzione nel quotidiano di usi e costumi legati alla canapa.

Celebrare il gesto e il momento della semina vuol essere d’auspicio per una nuova stagione di diritti e rispetto per la natura. L’iniziativa infatti punta a far conoscere le svariate potenzialità di questa pianta, spesso discriminata, quale fonte di reddito, ma anche come possibile soluzione a tanti problemi ecologici e medici. La plastica ottenuta dalla canapa ad esempio è immensamente più benefica per l’ambiente rispetto a quella da petrolio.

In crescita il suo impiego nella produzione farmaceutica e nelle terapie del dolore, come la cura della sclerosi multipla, malattia degenerativa da cui era affetta Anna Maria Pistilli, prima Vice Presidente del CIP Cori, che si è battuta fino alla fine per la fornitura gratuita della canapa per scopi terapeutici, impegno ereditato dall’attuale dirigenza. Ad un anno dalla scomparsa verrà ricordata, alla presenza del marito Riahi Masqud, con una poesia a lei dedicata.

La coltivazione della canapa apparteneva anche alla tradizione corese. Come risulta dai documenti dell’Archivio storico comunale, l’economia della Città di Cori già nel Cinquecento traeva giovamento da queste piantagioni, da cui si ricavava materia prima per il tessile. Le due principali canapaie locali si trovavano all’epoca nelle località Le Fontanelle e Capo Le Mole, zone che verranno rimesse a coltura col reimpianto della canapa da seme.

La manifestazione inizierà alle ore 11:00 con l’apertura degli stand allestiti dagli operatori del settore, che esporranno i derivati della canapa, daranno dimostrazione dei suoi molteplici utilizzi, con possibilità di degustare olio, farine, semi e altri prodotti alimentari ottenuti soprattutto dalla sua semenza. Nel pomeriggio, dalle ore 15:00, dibattiti e conferenze precederanno il corso base di canapicoltura per agricoltori che intendono sperimentare la coltivazione della canapa.

Tra gli interventi: il Consigliere regionale e Presidente della Commissione Agricoltura Daniele Fichera, illustrerà la legge recentemente approvata dalla Regione Lazio a sostegno della filiera della canapa; l’Ing. Valerio Zucchini, esperto della lavorazione della canapa, parlerà dei vantaggi di un impianto di prima trasformazione della canapa; il Dott. Riccardo Barbagallo, ricercatore Exenia, presenterà il pioneristico impianto di estrazione in CO2 supercritica. In serata musica live con i Semplicemente Margot di Cori.

Marco Castaldi

Addetto Stampa & OLMR

Info sull'autore

MarcoCastaldi

Rispondi

*