Comunicati Stampa Società

Primo viaggio in barca: cosa si deve mettere in valigia?

lanuovasardegna
Scritto da InternetPrStaff

Tutti quanti, almeno una volta nella vita, dovrebbero farsi una bella vacanza in barca. Che sia a vela o a motore, passare almeno una settimana della nostra esistenza in mezzo al mare può aiutarci a conoscere meglio sia noi stessi che il nostro Pianeta – che, anche se ce lo dimentichiamo spesso, è coperto dall’acqua per circa il 70% della sua superficie. Ma come ci si può preparare per una simile esperienza? In primo luogo bisogna ricordarsi di mettere in valigia tutto il necessario, senza però esagerare: lo spazio, sulle imbarcazioni, è spesso minimo, e quindi prezioso. Considerando il fatto che la vita di bordo può essere piacevole e rilassante solo a patto di una reciproca collaborazione, partire con un bagaglio troppo voluminoso e ingombrante potrebbe mettere a repentaglio la serenità della vacanza ancor prima di mettere il piede sulla barca. Ecco dunque i nostri consigli:

  • Il bagaglio, contenente solo lo stretto necessario, deve essere costituito da una borsa morbida. Bandite dunque tutte le valigie rigide, che occupano spazio anche da vuote: perfette, invece, le sacche sportive ed impermeabili.
  • L’abbigliamento può ovviamente variare a seconda del clima. In ogni stagione, però, è essenziale munirsi di vestiti comodi e pratici, che rendano piacevole e spensierata la vita di bordo. In estate sono quindi perfetti costumi da bagno, magliette, pantaloncini con molte tasche e qualche maglia pesante per la sera. In tutti i casi, però, ci deve essere un capo immancabile dell’abbigliamento nautica, ovvero un giubbotto impermeabile ed antivento.
  • Ogni lupo di mare sa che in nessun caso le stesse scarpe che si usano a terra devono essere utilizzate a bordo. Il primo motivo è una questione di igiene: in barca può capitare di sedersi o sdraiarsi ovunque, e dunque le calzature devono essere pulitissime. In molti preferiscono per esempio stare scalzi nei momenti di relax, per invece calzare delle scarpe apposite, antiscivolo e dalla suola bianca – acquistabili nei migliori negozi di abbigliamento nautica – per muoversi da un punto all’altro dell’imbarcazione. Assolutamente vietato, invece, camminare in barca in calzini: uno scivolone nel punto sbagliato, infatti, potrebbe costare molto caro.
  • È indispensabile portare a bordo degli asciugamani, ma non quelli in spugna: con l’acqua marina diventerebbero infatti molto duri dopo appena pochi giorni. Meglio dunque puntare su asciugamani in microfibra, sia per l’igiene personale che per asciugarsi dopo un bagno.
  • Protezioni solari: in barca i raggi solari vengono moltiplicati dall’acqua circostante. Nel bagaglio non devono dunque mancare creme solari, occhiali da sole ed eventualmente un cappellino con visiera.
  • È utilissimo, per non sprecare la poca acqua dolce disponibile a bordo, dotarsi del sapone marino: è un detergente studiato appositamente per mantenere pulita e morbida la nostra pelle anche con l’acqua salata.

Articolo scritto in collaborazione con SailorMarket

 

Info sull'autore

InternetPrStaff

Rispondi

*