Casa

Trattamento Anit-alghe in piscina

antialghe-piscina
Scritto da Acquavivastore

Le temperature elevate, il ph dell’acqua eccessivamente acido e l’insufficienza del cloro sono tutti fattori che contribuiscono all’insorgere delle alghe nella piscina.  Riconoscerle è molto facile dal colore verdastro che assume la superficie dell’acqua.

Per prevenire tale fenomeno è innanzitutto necessaria un’ottima manutenzione della piscina, controllando periodicamente la quantità di cloro e le condizioni di fondo e pareti. Se quest’ultimi risultano scivolosi significa che le alghe si stanno già formando

TRATTAMENTO ANTIALGHE

Se questo non dovesse bastare, si può far ricorso a uno specifico trattamento anti-alghe. Questo consiste innanzitutto nel regolare il livello del ph, che dovrà essere riportato ai valori ottimali.

In questi casi dovete agite con un prodotto acido e lasciate l’acqua a riposo per qualche ora, poi aggiungete nuovamente cloro e controllate che i livelli siano di nuovo  nellostandard.

Dopo questo primo passaggio, si potrà versare un apposito prodotto antialghe secondo le dosi indicate dalle istruzioni e quindi lasciar riposare l’acqua per una notte intera.

Il mattino seguente occorre rimuovere manualmente le alghe con un retino e ricontrollare il Ph dell’acqua.

Un altro grande aiuto per questo tipo di trattamenti è l’utilizzo costante di pulitori automatici per piscina, come questi.

Info sull'autore

Acquavivastore

Rispondi

*